Per fare la dieta: consigli alle ragazze

di - 19 marzo 2010

Care ragazze, ma anche cari ragazzi, scrivo questo articolo perchè, a seguito dei numerosi casi di amiche cadute in depressione  per qualche chilo di troppo e che si fanno anche del male con diete improvvisate, ritengo  di dovervi consigliare alcuni rimedi utili al peso considerato eccessivo.

Prima di tutto, per fare la dieta è necessario rivolgersi ad un dietologo. Per “dietologo”, è bene precisarlo, non s’ intende la compagna di banco, l’amica di facebook o, sopratutto, l’avvente istruttore della palestra che, ottenuta la desiderata abbronzatura con l’assiduo impegno in sala lampade, ritiene di poter dispensare prescrizioni a riguardo.  Per “dietologo”, invece, deve più correttamente ritenersi una persona laureata in medicina, specializzata nel settore e che vi visiti accertando il vostro peso, età ed altezza, nonchè vi controlli le analisi del sangue, i test allergici e quanto necessario.

In linea di massima, per scendere di peso, non è utile astenersi dal cibo, mangiare solo un panino a pranzo o misure simili. Miglior risultato, invece, sarà ottenuto con una colazione regolare e con, per pranzo, un  comunissimo piatto di pasta ed un secondo, senza troppi condimenti, ai quali aggiungere sempre frutta e verdura.  Per cena, poi, mangiare un secondo leggero, sempre accompagnato da verdure ed evitare carboitradi e condimenti.

Astenersi da marendine, nutella e dolciumi vari.

Non esistono diete standard, a ciascuna di voi dev’ esser corrisposta una dieta redatta valutando le vostre peculiari caratteristiche.

In ultimo, ma non meno importante, sarà necessario praticare attività fisica (paletra, corsa, nuoto o altro).

Evitare l’acquisto di pillole tramite televendita e di macchinari che, a detta del pubblicitario, sostituireberro in pochi minuti e stando comodamente sedute varie ore di sport. Se poi dovesse proprio avanzarvi del denaro e ardeste dal desiderio di investirlo in tal senso, vi consiglio, invece, di destinarlo ad opere di bene per L’ Aquila.

Pubblicato da

  1. la fiera dell’ovvietà. complimenti a chi ha scritto l’articolo!

  2. Roberto Tinari ( 19 maggio 2010 alle 00:03)

    …Ti assicuro che non è tutto così ovvio…

Lascia un Commento