Trackball della Logitech: il mouse del futuro viene dal passato.

di - 23 gennaio 2011

Track mouse: come una periferica puo’ cambiarti la vita!

Da dove iniziare, volendo spiegare quali vantaggi si possono avere usando un mouse trackball?

Partiamo dal perchè sono arrivato a scoprire questo fantastico oggetto.

Tutto è cominciato quando, spostando il computer in salone per motivi di “home entertainment”, mi sono accorto che il mio mouse risultava poco comodo da utilizzare, soprattutto dovendolo tenere sul divano in una posizione assai poco anatomica, che inevitabilmente finiva per stancarmi (e stancare il mio povero braccio).

Ricordavo di aver visto un tipo di mouse che non funzionava come gli altri: era un mouse che aveva una grande palla che si faceva scorrere con il pollice, mentre tutto il resto del braccio rimaneva fermo. Me lo ricordo perchè una volta vidi un laptop piuttosto primitivo che aveva questo sistema di puntamento, detto appunto Trackball.

La rete è venuta, come sempre, in mio soccorso e dopo una breve ricerca eccolo spuntare: un mouse trackball wireless della logitech, che ovviamente è diventato mio per pochi euro (se paragonati ai mouse professionali dai costi più elevati).

Come potete vedere dall’immagine il vantaggio principale del mouse trackball è la possibilità di tenere ferma la mano, usando solamente il pollice per ruotare la sfera e far muovere il cursore. Esistono diversi tipi di trackball: la figura in alto a sinistra ci mostra una versione differente poichè la sfera è posizionata in modo da essere usata non con il pollice ma bensì con le altre dita della mano.

Le reazioni degli utenti che l’hanno provata sono molto positive, e Wikipedia la definisce così: “Essa garantisce un’ottima ergonomia, poiché consente alla mano e al polso di trovarsi sempre una posizione di riposo, eliminando il pericolo di Sindrome del tunnel carpale. La trackball non necessita di spazio per il movimento, e questo vantaggio sul mouse è particolarmente evidente in relazione ai modelli senza fili. L’utilizzo di una trackball è intuitivo, il suo apprendimento si consegue con l’uso normale e non necessita di tecniche particolari. Per la maggior parte degli utilizzatori, la trackball fornisce una precisione di puntamento superiore a quella di un mouse, poiché viene comandata dalla parte più precisa del corpo umano, le dita della mano, mentre il movimento del mouse richiede una più complessa coordinazione di mano, polso e braccio. Inoltre la trackball sta avendo larga diffusione per le persone diversamente abili, vista la sua semplicità di utilizzo.”

Mai parole furono tanto vere; una volta provato il mouse trackball (la versione wireless specialmente) non si lascia più. Non solo è comodissimo in tutte quelle situazioni dove usare un classico mouse risulta scomodo (e alla lunga doloroso) ma una volta appoggiato sulla normale postazione di lavoro beh, non se andrà mai più via.

Pubblicato da

Lascia un Commento